WatchDogs Wiki
Advertisement

"Senti, mi costi troppi soldi. E chi pensi che vincerà, tra te e i soldi?"

Delford "Iraq" Wade è l'antagonista terziario di Watch Dogs.

Biografia[]

Delford Wade nacque nel 1987 e venne cresciuto insieme a suo cugino Tyrone Hayes. Si unì all'esercito americano e combatté nella "Guerra D'Iraq". Dopo essere stato congedato con onore, divenne il leader della gang dei Viceroys, che lo soprannominarono "Iraq" per via della sua esperienza militare. In pochissimo tempo, Iraq trasformò la piccola gang in una potentissima organizzazione criminale. I Viceroys presero quindi il controllo del condominio Rossi-Fremont, trasformando gli edifici abbandonati in una fortezza quasi impenetrabile, piena di attrezzature del ctOS.

Iraq fece anche affari con il leader del Chicago South Club: Dermot "Lucky" Quinn e divise la sua banda in due gruppi: il primo era composto da giovani gangster e aveva il compito di portare a termine piccole attività criminali in giro per Chicago (come lo spaccio). Il secondo gruppo, era quello che lui considerava la sua "famiglia", che operava dal Rossi-Fremont e riceveva addestramenti ed equipaggiamenti militari avanzati.

Iraq utilizzò i server del Rossi-Fremont anche per hackerare i dati di molte persone ed ottenere dei ricatti che avrebbe potuto utilizzare per diventare il nuovo "re" di Chicago. Riuscì ad ottenere i dati di quasi tutti, dalla Blume alla Polizia e aveva in mente di rilasciare questi ricatti tutti in una volta, ma gli mancava un tassello del puzzle: il video che ritrae il sindaco Rushmore mentre uccide Rose Washington.

Eventi di Watch Dogs[]

Nel 2012, Iraq cercò di violare la rete dell'Hotel Merlaut (posseduto da Quinn) per ottenere il video del sindaco, ma fallì quando altri due hacker (Aiden e Damien) entrarono nel sistema; Iraq riuscì quindi ad ottenere solo una copia criptata del video. Quinn, ignaro del tentativo di hacking di Iraq, gli ordinò di spaventare i due hacker. Iraq assoldò quindi Maurice Vega per uccidere Aiden.

Nel 2013, Iraq riesce ad ottenere la valigia contenente la lista degli inviti all'asta di Quinn. Un uomo del club viene mandato a recuperarla e Iraq, dopo aver ricevuto una chiamata da Quinn che lo chiama "Volpe", lo insulta. Interviene poi un membro dei Viceroys, che lo prende in giro per non aver capito che "Volpe" è un modo di dire; dopo essersi messo inizialmente a ridere, Iraq gli fracassa il cranio con la valigetta.

Iraq fornisce poi i suoi uomini per la sicurezza all'asta di Quinn ed incontra personalmente Nicolas Crispin (in realtà Aiden sotto copertura), che si era presentato all'asta solo per clonare la password contenuta nelle sue piastre di riconoscimento. Più tardi, Iraq scopre Bedbug nella sua stanza dei server. Sapendo che il cugino non sarebbe mai riuscito ad entrare lì da solo, lo interroga minacciando di gettarlo dalla finestra. Dopo aver trovato una cimice su di lui, ordina ai suoi uomini di uccidere l'intruso, ovvero Aiden, che riesce comunque a scappare. Dopo essersi assicurato che Bedbug non sa niente, Iraq lo risparmia.

Quando Aiden assalta il Rossi-Fremont eliminando tutti i Viceroys armati, Iraq lo affronta mentre sta uscendo. Pur essendo inizialmente sorpeso di trovarsi davanti Crispin, si rende subito conto che l'intruso non è lui ma Aiden Pearce. Quando Aiden lo accusa di essere il secondo hacker del Merlaut, Iraq è scioccato, visto che non si sono mai incontrati. Quando un altro Viceroys cerca di uccidere Aiden, Iraq tenta di fuggire, ma viene subito raggiunto da Pearce. Dopo aver visto tutti i suoi uomini uccisi, il capo dei Viceroys affronta personalmente Aiden insieme alla sua guardia del corpo, venendo però brutalmente ucciso dallo stesso Giustiziere, che pone fine alla minaccia della banda una volta per tutte.

Personalità[]

Delford è il fiero leader dei Viceroys, e sa perfettamente come stimolare la sua banda. E' estremamente intelligente e calcolatore, anche quando fa affari con Quinn, al punto da riuscire a trasformare una gang di strada in una specie di esercito, pronto a combattere i suoi "nemici". Ironicamente, lo stesso Quinn è tra questi. I suoi audiodiari fanno capire che l'avere un esercito personale, una base piena di tecnologia all'avanguardia e armi degne di un esercito, ha spinto Iraq a divenire estremamente arrogante, a tal punto da credersi una leggenda degna di governare Chicago, facendogli perdere la ragione. La sua arroganza muore con lui per mano di Aiden durante l'assalto di Aiden al Rossi-Fremont.

Abilità[]

  • Combattimento: In qualità di ex-soldato dell'esercito degli Stati Uniti, Iraq è stato addestrato nell'utilizzo di numerose arti marziali. Possiede anche una resistenza fuori dal comune, riuscendo ad incassare la stessa quantità di colpi di un antisommossa pur essendo senza alcun tipo di armatura. E' anche esperto nell'utilizzo delle armi. La sua arma secondaria preferita è una 1911
  • Leadership: Delford ha utilizzato con i Viceroys le stesse tecniche usate quando era nell'esercito. Il trucco più memorabile è stato, senza dubbio, il dividere la banda in due parti: il gruppo di livello più basso è composto dai "gangster" di strada (incluso suo cugino Bedbug), mentre il secondo gruppo è composto da quelli che lui chiama la sua "famiglia", che ricevono addestramento militare ed equipaggiamento all'avanguardia. Per poter agire senza essere disturbato, Iraq sguinzaglia per la strada solo il primo gruppo, facendo credere alla città che i Viceroys siano solo una piccola banda dedita ad attività criminali minori, come lo spaccio.
  • Tattiche militari: Questa strategia è stata usata da Iraq per tramutare un quartiere povero come il Rossi-Fremont in una fortezza impenetrabile ricca di attrezzature del CtOS. Per mantenere il potere posseduto, Delford farà tutto il possibile, inclusa l'uccisione di membri della sua stessa famiglia, come Bedbug, ritenuto debole. Iraq è stato persino in grado di notare che Aiden aveva il supporto di un cecchino quando ha attaccato il Rossi-Fremont, senza nemmeno uscire dalla sua stanza.
  • Hacking: Iraq è riuscito anche a modernizzare i Viceroys, installando il CtOS nel Rossi-Fremont e spegnendolo in tutta l'aria circostante, impedendo alla polizia di seguire i loro movimenti. Grazie al CtOS, è anche riuscito a ottenere video che ricattano i potenti e anche la polizia, obbligandoli a non interferire con le sue attività.

Aspetto fisico[]

Delford è un uomo afro-americano con la testa rasata e i capelli raccolti in una chioma "dreadlock" da una fascia blu. Indossa un giacca arancione ed una felpa nera e bianca con le maniche tirate fin sopra i gomiti. Indossa anche dei pantaloncini neri corti e altri pantaloni mimetici strappati. Oltre a questo, indossa anche delle scarpe da ginnastica grigie e le sue piastrine di riconoscimento (che nascondono il codice per entrare nella sua sala server).

Apparizioni[]

Watch Dogs[]

  • "Il Bulldog Della Nonna"
  • "Non è Un Lavoro Per Tyrone" (menzionato)
  • "Non Invitato" (menzionato)
  • "Scommessa Pericolosa"
  • "Piazzare Una Cimice"
  • "Con Ogni Mezzo Necessario" (ucciso)
  • "La Condizione Di Defalt" (menzionato)
  • "Fantasmi Del Passato" (voce)
  • "Non Si Torna Indietro" (menzionato)

DLC Bad Blood[]

  • "T-Bwned" (menzionato)

Audiodiari[]

Audiodiario #1[]

"E levati dal cazzo, sto registrando! Ok, ci siamo. Le mie memorie. Le memorie di Iraq. Vedete, Lucky Quinn è rispettato da tutti. Quello scheletro del cazzo e la sua banda di idioti; loro sono il passato. Credono ancora che siano i ruggenti anni '20. Ho fatto qualche affare con quel vecchio stronzo, ma non ci fidiamo l'uno dell'altro. Beh, almeno parliamo la stessa lingua."

Audiodiario #2[]

"Lucky pensa che ogni problema si possa risolvere con una pistola. Deve svegliarsi. Questo nuovo 'Giustiziere'... è lui il nuovo tipo di minaccia da affrontare. Vedete, con una pistola si risolvono solo alcuni problemi, quando devi liberarti di qualcuno in fretta. Ma se non riuscissi mai a vederlo? Se potesse distruggerti prima ancora che lo incontrassi? Beh, se vuole distruggere il club mi godrò lo spettacolo. Ma io... io sono ben protetto. Quello stronzo non mi si avvicinerà neanche."

Audiodiario #3[]

"DedSec del cazzo. Un branco di ragazzini che del mondo non ha capito nulla. Sanno programmare? Sì, li ho visti all'opera. Sono bravi. Ma non hanno protezione. Se la polizia li becca, sono fregati. Io invece abbaio e mordo! La polizia mi gira alla larga e non devo stare a nascondermi dietro ad una cazzo di maschera. Il DedSec è una moda... io sono il futuro.

Audiodiario #4[]

"Bedbug. Merda, questa fa male. E' un parente, però è debole cazzo, non c'entra la sua stazza! Si fa mettere sotto dai V e sopratutto dalla nonna! Se mio cugino non mi fermava, quella era già bella che morta. Bug ha la mia protezione, ma non so ancora per quanto."

Audiodiario #5[]

"Il CtOS è il miglior regalo che la Blume abbia fatto a Chicago. La polizia controlla ogni angolo, il che significa che può beccare i pesci piccoli, che non sanno come difendersi. Elimina la concorrenza. Ma se sapeste quello che so io... e faceste quello che faccio io... prendereste il loro hardware e lo usereste per difendervi. La mia fortezza qui... ha la sicurezza più avanzata dello stato, pagata dai contribuenti di Chicago. Grazie a tutti."

Audiodiario #6[]

"Cazzo, per me è meglio se la gente pensa che i V siano un branco di delinquenti da quattro soldi. Alcuni lo sono, certo. Sono le mie esche. Li mando in giro per le strade a fare casino. Ma la mia squadra... la mia famiglia... Li addestro con ciò che mi sono portato dietro dal deserto: Tattico, psicologia, INTELLIGENCE. Se qualcuno si avvicina al Rossi-Fremont, vedrà ciò che vuole vedere... droga, armi e furti. Ma ai piani alti..."

Audiodiario #7[]

"Ai piani alti, c'è la mia corte che gioca a un livello superiore. La polizia pensa che guardiamo le strade, invece guardiamo tutta la città, cazzo. Ho ricatti su tutti. Quinn, la polizia... presto arriverò anche al sindaco. Devo solo aspettare il momento giusto. E sta arrivando."

Audiodiario #8[]

"Quindi se mi ammazzano... e trovate questa registrazione... fate sapere a tutti chi sono stato. Una volta ero niente...venuto dal nulla... senza mai chiedere nulla. Ma ora... guardate i notiziari. Sono stato IO. E voi... voi che cazzo avete mai fatto?"

Curiosità[]

  • La giacca e la maglietta di Iraq sono disponibili in Watch Dogs 2 nel negozio di vestiti "Streetflex".
  • Durante la battaglia finale con Aiden Pearce, Iraq utilizza un ATSG 12, ma nel filmato successivo impugna un AK-47.
  • Se il giocatore profila il cadavere di Delford, il gioco segna come sua precedente occupazione quella di "Veterano Militare", lasciando intuire che il suo soprannome derivi proprio dalla sua esperienza come soldato.
  • Anche se viene ucciso in modi veloci e /o distruttivi (come facendolo esplodere o sparandogli in testa), nel filmato successivo, collassa a terra come se fosse stato colpito molteplici volte.
  • E' impossibile eseguire su di lui o sulla sua guardia del corpo alcun tipo di neutralizzazione corpo a corpo.
  • Inizialmente, il suo nome era Anthony, ma è stato poi cambiato prima del rilascio del gioco.
  • Nella missione "Il Bulldog Della Nonna", è visto mentre fuma marijuana.
  • Durante la missione "Non Si Torna Indietro", Quinn ordina a Rushmore di annunciare che Iraq è stato ucciso dalla polizia.
  • E' possibile intuire dalle numerose sue registrazioni, che Iraq disprezzi Quinn; infatti, durante la missione "Il Bulldog Della Nonna", dice che "può leccargli i gioielli" e quando Bedbug viene scoperto durante la missione "Piazzare Una Cimice", Iraq gli dice "Chi ti ha pagato? Quinn?"
Advertisement